[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 01/10/2020

Sezione Stazione appaltante

Comune di Piacenza
Bertani Alessandro

Sezione Dati generali

SERVIZIO DI PROGETTAZIONE E COORDINAMENTO SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE, PER INTERVENTI PER LA MESSA IN SICUREZZA DEI SEGUENTI EDIFICI: SCUOLA ALBERONI (CUP: E34I19000130005), SCUOLA MAZZINI (CUP: E34I19000140005), SCUOLA ANNA FRANK (CUP: E34I19000150005) - CIG : 82259035E5 - CUP : E34I19000130005
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
79.759,54 €
26/02/2020
16/03/2020 entro le 12:00
G00045
Conclusa - Aggiudicata

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
  • SCHEDE RAPPRESENTATIVE
  • Relazione tecnica
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 26/08/2020
    Aggiudicazione - Il provvedimento di aggiudicazione del servizio è la Determinazione dirigenziale n. 1385 del 20/08/2020. Sono attualmente in corso i controlli sul soggetto aggiudicatario.
  • Pubblicato il 13/03/2020
    RINVIO SEDUTA DI APERTURA DOCUMENTAZIONE AMMINSITRATIVA - A causa della situazione conseguente alla diffusione del COVID-19 e dei provvedimenti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, l'apertura delle buste contenenti la documentazione amministrativa, fissata per martedì 17 aprile, è rinviata a data da destinarsi.
  • Pubblicato il 10/03/2020
    RISPOSTA A QUESITO - QUESITO In riferimento alla procedura in oggetto si chiedono chiarimenti in merito alla richiesta (pag. 18 norme di gara telematica) di un fatturato minimo nella misura minima del 20% del mandante. SI CHIEDE conferma circa la possibilità della mandante di partecipare senza un requisito minimo di fatturato. RISPOSTA Con riferimento al quesito posto, si chiarisce quanto segue: il riferimento al requisito minimo del 20% in capo alle mandanti, così come indicato a pag. 18 delle Norme di gara (In caso di RTI/RTP il requisito di cui al punto 1 b) deve essere posseduto nella misura minima del 40% dalla Mandataria e nella misura minima del 20% dalle mandanti) è da ritenersi un refuso, non essendo indicato nei punti precedenti relativi ai requisiti di partecipazione, dove si parla sempre di possesso dei requisiti speciali nel complesso da parte del raggruppamento, sia dalla mandataria, in misura maggioritaria, sia dalle mandanti. Sempre come indicato dalle Norme di Gara non sono ammessi ATI verticali e pertanto per le ATI orizzontali tutti i componenti devono possedere i requisiti richiesti, la mandataria in misura maggioritaria. Le stesse Linee ANAC riportano testualmente che: la mandataria debba possedere una percentuale minima degli stessi requisiti; la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dal o dai mandanti. Il plurale vale nel caso di più mandanti. Non è pertanto ammessa partecipazione di un mandante privo di requisiti minimi (qualunque sia la percentuale degli stessi, ma in ogni modo inferiore a quella del mandatario). Alla luce del quesito posto occorre comunque evidenziare come la disciplina dei raggruppamenti temporanei nelle gare di appalto di servizi di architettura e di ingegneria si rinvenga nel combinato disposto degli artt. 46 comma primo lett. e), 48 ed 83 del D.Lgs 50/2016. Dall'analisi della suddetta normativa si evince come il legislatore abbia omesso di imporre il possesso di specifiche quote di qualificazione in capo agli operatori economici membri di un raggruppamento temporaneo di imprese. Nell'attuale disciplina non si ritrova invero una norma similare al settimo comma dell'abrogato art. 261 del D.p.r 207/2010 ove venivano dettate puntuali prescrizioni in merito alla ripartizione dei requisiti all'interno dei raggruppamenti temporanei per i servizi di architettura e di ingegneria. Da tale quadro normativo deriva pertanto che il compito di definire i requisiti di idoneità dei membri di un raggruppamento viene rimesso alla discrezionalità della stazione appaltante che dovrà comunque indicarli in relazione all'oggetto dell'appalto e nel rispetto dei principi di ragionevolezza, proporzionalità e tutela della concorrenza.
  • Pubblicato il 03/03/2020
    RISPOSTA A QUESITO - QUESITO Al punto 6.1 del disciplinare viene richiesto che "Per ciascun servizio deve essere fornita una scheda sintetica numerata, ciascuna scheda dovrà essere accompagnata da una relazione descrittiva di 1 facciata in formato A4" a tal proposito si chiede di specificare il formato della scheda sintetica (A4-A3-A2 ecc...). RISPOSTA Non è previsto un formato specifico per la Scheda sintetica.

[ Torna all'inizio ]