[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla homepage [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]
Salta alle ulteriori funzionalità (login, news, ...) [3]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 21/02/2019

Sezione Stazione appaltante

Comune di Piacenza
Carini Giovanni

Sezione Dati generali

Affidamento del servizio di manutenzione ordinaria delle aree verdi comunali per il periodo 2019/2021
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
3.865.665,00 €
06/02/2019
11/03/2019 entro le 12:00
SI
G00006
In corso

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
  • Domanda di Partecipazione
  • Attestato avvenuto sopralluogo
  • DGUE
  • Modello F23
Busta tecnica
Lotto 1
  • Relazione tecnica
Lotto 2
  • Relazione tecnica
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 21/02/2019
    R: Richiesta chiarimento - E' corretto ritenere, secondo quanto espresso dall'ANAC nel Bando tipo n. 1 del 2017, approvato con delibera n. 1228 del 22 novembre 2017, al punto 9 che "... è consentita l'indicazione dello stesso subappaltatore in più terne di diversi concorrenti ?" RISPOSTA: e' corretto.
  • Pubblicato il 21/02/2019
    Richiesta di chiarimento - Può partecipare alla gara un RTI composto da : società Profit mandataria, società Profit mandante, cooperativa sociale di tipo B mandante? RISPOSTA: le norme di gara prevedono che l'appalto è riservato ai sensi dell'articolo 112 del D.lgs. 50/2016 a tutti gli operatori economici e a cooperative sociali e loro consorzi il cui scopo principale sia l'integrazione sociale e professionale delle persone con disabilità o svantaggiate, la cui percentuale di inserimento nella struttura non sia inferiore al 30%. Al fine del rispetto della previsione normativa, si ritiene che un RTI può partecipare avendo come mandataria un soggetto con i requisiti di cui sopra (scopo principale l'integrazione sociale e professionale di persone con disabilità o svantaggiate.) Si precisa che i concorrenti che hanno come scopo principale quello indicato dall'articolo 112 sopra richiamato devono produrre il proprio statuto e che deve essere prodotta dichiarazione sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante, in cui il concorrente si impegna ad utilizzare per l'esecuzione dell'appalto almeno il 30% di lavoratori disabili o svantaggiati.
  • Pubblicato il 21/02/2019
    R: SERVIZIO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DELLE AREE VERDI COMUNALI PER IL PERIODO 2019-2021 - In relazione alla gara di cui all' oggetto si chiede se in caso di partecipazione in un costituendo RTI è consentito che l' ausiliaria presti avvalimento relativo ai requisiti di capacità economico - finanziaria e tecnica - professionale alla Società Mandataria facente parte del Costituendo RTI partecipante alla gara; considerando il Costituendo RTI un singolo concorrente nel suo complesso. RISPOSTA: E' ammesso l'avvalimento infragruppo, ma in questo caso, i requisiti di partecipazione devono essere posseduti dalla impresa avvalsa in misura sufficiente a consentirle sia la partecipazione alla gara come concorrente in R.T.I. , sia la partecipazione alla stessa in veste di impresa ausiliaria nell'ambito del medesimo R.T.I.. Inoltre, da recente giurisprudenza, è comunque obbligatorio il contratto di avvalimento.
  • Pubblicato il 14/02/2019
    Chiarimenti - Relativamente ai seguenti quesiti: 1) Atteso l'oggetto della gara di appalto in argomento, qual è la motivazione giuridica (prima), e tecnico-professionale (dopo), che ha indotto Codesta Spettabile Amministrazione nel prevedere nella lex specialis di gara (inter alia) tra i REQUISITI DI IDONEITA' (PROFESSIONALE), l'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per l'esecuzione delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti riferito a CER 20.03.01 rifiuti urbani non differenziati? 2) E' necessario che l'impresa concorrente sia in possesso dell'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per l'esecuzione delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti riferito a CER 20.03.01 - rifiuti urbani non differenziati? ovvero è sufficiente che l'impresa concorrente sia in possesso dell'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per l'esecuzione delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti riferito a CER 20.02.01 sfalci, ramaglie e potature? Si specifica che: questa Stazione Appaltante ritiene che il requisito, relativo all'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per l'esecuzione delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti riferito a CER 20.03.01 - rifiuti urbani non differenziati, sia perfettamente legittimo rispetto alla natura delle prestazioni effettivamente rimesse all'appaltatore, con riguardo all'oggetto dell'appalto e alle sue specifiche peculiarità. Lo svolgimento dei servizi oggetto dell'appalto comprende la raccolta ed il corretto smaltimento dei rifiuti presenti nelle aree e prodotti durante l'esecuzione con oneri a carico dell'Aggiudicatario. I residui vegetali derivanti dalle attività svolte dovranno essere conferiti o ad impianto di compostaggio o ad un sito regolarmente autorizzato ai sensi della vigente normativa con oneri a carico dell'Aggiudicatario. Di tale conferimento dovrà essere fornita al DEC, che provvederà ad allegarla agli atti contabili, documentazione comprovante il corretto conferimento ai sensi della vigente normativa (D. Lgs 152/06, relativi Decreti attuativi e s.m.i). I rifiuti non vegetali raccolti durante le attività previste dal presente capitolato dovranno essere conferirti con modalità di raccolta differenziata (separazione delle diverse frazioni: carta, plastica, lattine, vetro ecc) ai Centri di Raccolta Differenziata secondo le modalità previste da vigente Regolamento di Gestione del Servizio Rifiuti Urbani. Per effettuare le attività di cui sopra è necessaria l' iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per l'esecuzione delle attività di raccolta e trasporto dei rifiuti riferito a CER 20.03.01 rifiuti urbani non differenziati . In caso di Ati si ricorda come detto requisito debba essere posseduto da almeno uno dei componenti.
  • Pubblicato il 14/02/2019
    R: Richiesta chiarimento - In merito ai seguenti quesiti: 1) in merito al requisito di idoneità di iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali per cui non è ammesso l'avvalimento in caso di partecipazione in ati costituenda deve essere posseduto da almeno una delle imprese raggruppande oppure dalla sola impresa mandataria 2) in merito al requisito di capacità economica finanziaria il fatturato generale degli ultimi 5 anni deve essere di importo non inferiore a ? -si specifica che: 1) è sufficiente che l'iscrizione all'Albo Nazionale dei Gestori Ambientali sia posseduta da una delle imprese raggruppande. 2)Per il fatturato generale non è posto alcun limite d'importo da rispettare, al contrario relativamente al fatturato specifico gli importi da rispettare sono di 465.000,00 euro per il lotto n. 1 e 825.000,00 euro per il lotto n. 2.

[ Torna all'inizio ]