fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 16/06/2022

Sezione Stazione appaltante

Comune di Piacenza
Mussi Mirko

Sezione Dati generali

GARA A PROCEDURA APERTA PER LAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI manutenzione del Sistema integrato di controllo accessi alla Zona a Traffico Limitato (Z.T.L.), Area Pedonale Urbana (A.P.U.) e corsie preferenziali del Comune di Piacenza dall'1 LUGLIO 2022 e comunque a far data dal verbale di consegna del servizio fino al 30 GIUGNO 2025 - CIG : 9219391222
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
192.000,00 €
11/05/2022
03/06/2022 entro le 12:00

Sottosezione Scadenze precedenti alla rettifica

Data scadenza Ora scadenza Data e ora operazione rettifica
26/05/2022 12:00 26/05/2022 12:24:07
G00125
In aggiudicazione

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
Busta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 16/06/2022
    seduta apertura buste "offerte economiche" - Si comunica che la seduta di apertura delle buste "offerte economiche" si terrà tramite Piattaforma Portale Appalti Maggioli in data 17 giugno 2022 ore 10:15.
  • Pubblicato il 01/06/2022
    risposta quesiti - Con riferimento alle norme tecniche di gara Rif. 7. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE A/3) Proposte e forniture innovative ed iniziative di miglioramento senza aggravio di costi pag. 34: Saranno valutati e premiati in particolare: fornitura di n° 3 pannelli personalizzati per la gestione funzionale degli accessi alle strutture di parcheggio insistenti all'interno delle aree Z.T.L. con semaforo verde rosso, matrice attiva con messaggio a scorrimento, con almeno 3 linee di testo, full color, dimensione largh. minima 60 cm. - max 80 cm. I pannelli devono rispettare lo stile dell'arredo urbano del centro storico. Software integrato con l'applicativo APP PIACENZA. Si chiede di dettagliare meglio quanto richiesto ed eventualmente valutato come miglioria. Nello specifico si chiede quali informazioni/dati debbano essere scambiati con la App Piacenza, come debba avvenire il flusso di informazioni per dialogare con la APP e il protocollo di comunicazione e quant'altro necessario per capire come e con quale finalità questo interfacciamento debba essere fatto. Si chiede anche come questo interfacciamento influisca con il software per la gestione dei pannelli adibiti ai parcheggi. Risposta: posto che l'art. 6 ("Specificazioni delle prestazioni e funzionalità aggiuntive richieste del Capitolato speciale di appalto"), prevede al punto n): "installazione di applicativo per il controllo degli accessi ai parcheggi privati in ZTL, integrato al sistema di visualizzazione sui pannelli luminosi dei posti auto disponibili" e premesso che l'applicativo APP PIACENZA sarà ulteriormente implementato con l'obiettivo una volta a regime di essere utilizzato dai cittadini per avere informazioni riguardo i parcheggi liberi a disposizione, si risponde ai quesiti: 1. le informazioni e i dati che dovranno essere scambiati con la App Piacenza sono i dati relativi ai posti auto dei parcheggi privati posizionati all'interno della ZTL (posti liberi n..... posti occupati n.....) e saranno già presenti sui pannelli a messaggio variabile; 2. flusso di informazione in continuo aggiornamento e come protocollo di informazione, ad esempio un tracciato che contenga le seguenti informazioni: - identificativo parcheggio - data e ora - posti totali del parcheggio - posti liberi; 3. l'eventuale interfaccia dovrà alimentare l'APP PIACENZA con i dati provenienti dai pannelli.
  • Pubblicato il 27/05/2022
    risposta quesiti - Con risposta pervenuta il giorno venerdi 20 maggio in seguito alla Ns. richiesta dei curricula viene indicato che I curricula non fanno parte degli elementi rilevanti per la formulazione dell'offerta. A tal riguardo, contrariamente a quanto indicato si precisa che risultano oggetto di valutazione nella voce A/2 di seguito riportata e da allegare al progetto. A/2) Organizzazione aziendale: Punteggio massimo assegnabile: Punti 20 Il punteggio verrà attribuito dalla Commissione Giudicatrice sulla base di una relazione prodotta dalla Ditta concorrente (in un massimo di 2 pagine, 4 facciate, con carattere ARIAL 12, le facciate eccedenti le prime quattro non verranno tenute in considerazione dalla Commissione Giudicatrice) con cui dovranno essere esplicitate le modalità organizzative con cui intende realizzare il Servizio sulla base delle richieste contenute nel Capitolato. Saranno valutati e premiati in particolare: referenze relative a precedenti appalti di gestione di impianti di controllo di accesso alla zona a traffico limitato, con sistemi operativi in modalità di sanzionamento; personale dedicato al servizio con precedenti esperienze. Dovranno essere allegati i curricula del personale indicato che non rientreranno nel conteggio delle pagine della relazione. Con la presente si insiste e si invita codesta amministrazione ad inviare i curricula al fine di poter consentirci nello rispetto della lex specialis di poter formulare la corretta l offerta economica. Risposta: non sussiste incompatibilità tra la clausola sociale di cui all'articolo 4 del Capitolato Speciale d'Appalto e la richiesta di presentare i curricula degli operatori nel punto A/2 dell'offerta tecnica. La c.d. clausola sociale di cui all'art. 50 del D. Lgs. n° 50 del 18 aprile 2016 deve essere interpretata conformemente ai principi nazionali e comunitari in materia di libertà di iniziativa imprenditoriale e di concorrenza, risultando altrimenti lesiva della concorrenza. Così come sostenuto da conforme giurisprudenza, l'obbligo di mantenimento dei livelli occupazionali del precedente appalto va dunque contemperato con la libertà d'impresa dell'operatore economico e con la facoltà in essa insita di organizzare il servizio in modo efficiente e coerente con la propria organizzazione produttiva, al fine di realizzare economie di costi da valorizzare a fini competitivi nella procedura di affidamento dell'appalto. Conseguentemente, i lavoratori che non trovino spazio nell'organigramma dell'appaltatore subentrante e che non vengano ulteriormente impiegati dall'appaltatore uscente in altri settori saranno destinatari delle misure legislative in materia di ammortizzatori sociali; la clausola non comporta quindi alcun obbligo per l'impresa aggiudicataria di un appalto pubblico di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata il totale del personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria. La richiesta di produrre curricula deve essere armonizzata con la suddetta clausola sociale, stante che la stessa non pone un incondizionato obbligo di riassorbimento del personale stesso. Inoltre non è scontato che i lavoratori impiegati dal gestore uscente accettino il passaggio con il nuovo gestore. Per tutti questi motivi la stazione appaltante ritiene necessario valutare l'esperienza e le qualifiche del personale che potrebbe essere impiegato nell'appalto. Detta valutazione rientra nel più ampio esame di quanto richiesto dal punto A/2 dell'offerta qualitativa.
  • Pubblicato il 27/05/2022
    risposta quesiti - In seguito ad un analisi di dettaglio effettuata relativamente al personale indicata all'art 4 clausola sociale del capitolato e più precisamente : operatore 1 8 40 1/08/1994 5 Limite massimo operatore 2 5 40 20/03/2006 5 Limite massimo operatore 3 7 40 3/09/2012 4 10/2022 operatore 4 7 40 1/05/1996 5 Limite massimo Ci risulta che il costo dello stesso supera ampliamente gli oneri della manodopera di 144.000 previsti in procedura, rendendo l'offerta dell'operatore economico insostenibile e non formulabile. A tal riguardo si chiedono chiarimenti in merito ovvero in alternativa di rettificare art 4 clausola sociale del capitolato. Risposta: con determinazione dirigenziale n° 1056 del 25 maggio 2022 è stata modificata la determinazione dirigenziale a contrattare n° 869 del 6 maggio 2022, nel senso, tra l'altro, di integrare l'art. 4 del Capitolato Speciale d'Appalto specificando che il monte ore dedicato al servizio da ciascun operatore è pari all'1,2% del monte ore settimanale indicato.
  • Pubblicato il 27/05/2022
    risposta quesiti - Con risposta pervenuta il giorno venerdi 20 maggio in seguito alla Ns. richiesta dei curricula viene indicato che i curricula non fanno parte degli elementi rilevanti per la formulazione dell'offerta. A tal riguardo, contrariamente a quanto indicato si precisa che risultano oggetto di valutazione nella voce A/2 di seguito riportata e da allegare al progetto. A/2) Organizzazione aziendale: Punteggio massimo assegnabile: Punti 20 Il punteggio verrà attribuito dalla Commissione Giudicatrice sulla base di una relazione prodotta dalla Ditta concorrente (in un massimo di 2 pagine, 4 facciate, con carattere ARIAL 12, le facciate eccedenti le prime quattro non verranno tenute in considerazione dalla Commissione Giudicatrice) con cui dovranno essere esplicitate le modalità organizzative con cui intende realizzare il Servizio sulla base delle richieste contenute nel Capitolato. Saranno valutati e premiati in particolare: referenze relative a precedenti appalti di gestione di impianti di controllo di accesso alla zona a traffico limitato, con sistemi operativi in modalità di sanzionamento; personale dedicato al servizio con precedenti esperienze. Dovranno essere allegati i curricula del personale indicato che non rientreranno nel conteggio delle pagine della relazione. Con la presente si insiste e si invita codesta amministrazione ad inviare i curricula al fine di poter consentirci nello rispetto della lex specialis di poter formulare la corretta offerta economica. Risposta: non sussiste incompatibilità tra la clausola sociale di cui all'articolo 4 del Capitolato Speciale d'Appalto e la richiesta di presentare i curricula degli operatori nel punto A/2 dell'offerta tecnica. La c.d. clausola sociale di cui all'art. 50 del D. Lgs. n° 50 del 18 aprile 2016 deve essere interpretata conformemente ai principi nazionali e comunitari in materia di libertà di iniziativa imprenditoriale e di concorrenza, risultando altrimenti lesiva della concorrenza. Così come sostenuto da conforme giurisprudenza, l'obbligo di mantenimento dei livelli occupazionali del precedente appalto va dunque contemperato con la libertà d'impresa dell'operatore economico e con la facoltà in essa insita di organizzare il servizio in modo efficiente e coerente con la propria organizzazione produttiva, al fine di realizzare economie di costi da valorizzare a fini competitivi nella procedura di affidamento dell'appalto. Conseguentemente, i lavoratori che non trovino spazio nell'organigramma dell'appaltatore subentrante e che non vengano ulteriormente impiegati dall'appaltatore uscente in altri settori saranno destinatari delle misure legislative in materia di ammortizzatori sociali; la clausola non comporta quindi alcun obbligo per l'impresa aggiudicataria di un appalto pubblico di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata il totale del personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria. La richiesta di produrre curricula deve essere armonizzata con la suddetta clausola sociale, stante che la stessa non pone un incondizionato obbligo di riassorbimento del personale stesso. Inoltre non è scontato che i lavoratori impiegati dal gestore uscente accettino il passaggio con il nuovo gestore. Per tutti questi motivi la stazione appaltante ritiene necessario valutare l'esperienza e le qualifiche del personale che potrebbe essere impiegato nell'appalto. Detta valutazione rientra nel più ampio esame di quanto richiesto dal punto A/2 dell'offerta qualitativa.
  • Pubblicato il 26/05/2022
    comunicazione - Si comunica che con determinazione dirigenziale n° 1056 del 25 maggio 2022 è stata modificata la determinazione a contrattare n° 869 del 6 maggio 2022, sono stati approvati i nuovi atti di gara ed è stato prorogato il termine per la presentazione delle istanze di partecipazione al 3 giugno 2022 ore 12:00. Il termine per la proposizione dei quesiti è inderogabilmente il 30 maggio p.v.; non verrà data risposta a quesiti che dovessero pervenire oltre tale termine.
  • Pubblicato il 25/05/2022
    comunicazione - Si comunica che si sta predisponendo l'atto per la proroga dei termini di scadenza della presente procedura. A breve pubblicheremo gli atti aggiornati e comunicheremo la nuova data di scadenza.
  • Pubblicato il 23/05/2022
    comunicazione - Ad integrazione dei dati relativi al personale impiegato nel servizio si precisa che ciascun operatore indicato nella tabella di cui all'art. 4 ("Clausola sociale") del Capitolato Speciale d'Appalto è impiegato nel servizio oggetto dell'appalto mediamente l'1,2% del monte ore settimanale.
  • Pubblicato il 20/05/2022
    risposta quesiti - Premesso che l'articolo 4 del Capitolato indica che, secondo la clausola sociale, l'Aggiudicatario del contratto dell'appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'Aggiudicatario uscente, come previsto dall'articolo 50 del Codice, garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D. Lgs. n° 81 del 15 giugno 2015. Considerato che sempre nell'art. 4 del Capitolato è riportata la tabella con tutti i dati relativi alle unità di personale impiegate, si chiede che ci vengano inviati i curriculum del personale in oggetto al fine di poterne valutare compiutamente l'inserimento in organico in funzione delle attività previste dal contratto. Risposta: il CCNL di riferimento è CONFAPI METALMECCANICA - Piccola e media industria - Confapi. I curricula non fanno parte degli elementi rilevanti per la formulazione dell'offerta ex Linee Guida n° 13 recanti "La disciplina delle clausole sociali", approvate dal Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione con delibera n° 114 del 13 febbraio 2019.
  • Pubblicato il 20/05/2022
    risposta quesiti - Prendendo atto di vostra risposta a quesito riguardante l'Art. 4 "Clausola sociale" posto da altra società ma simile a quanto da noi richiesto in nostro quesito siamo a richiedere ulteriore precisazione in merito. In riferimento all'art. 4 (clausola sociale) del capitolato d'appalto, si osserva infatti che, secondo A.N.A.C., l'art. 50 del codice dei contratti non si applica agli appalti di fornitura (avendo voi in altro quesito accettato la possibilità di sostituzione di tutti gli apparati tale appalto diventa infatti anche di fornitura e non solo di servizi). Anzi, il suddetto articolo non si applica a tutti gli appalti in cui manchi il requisito della stabile organizzazione richiesto ai fini del riassorbimento, come nel caso di specie. Ciò detto, si osserva che dalla documentazione in atti non risulta che il suddetto personale fosse espressamente demandato dal precedente appaltatore alla esclusiva manutenzione del Vs. impianto né sono indicate le competenze, le mansioni, le retribuzioni, ecc., e ciò anche in considerazione della circostanza che i precedenti operatori vantino un monte di 40 ore settimanali. Per tali motivi, vi chiediamo dunque di modificare il capitolato escludendo la clausola sociale di cui all'art. 4. Infine facciamo presente che l'allegato 5, nella forma da Voi indicata, non prevede la possibilità di indicare le motivazione di un eventuale mancato riassorbimento del personale. Pertanto Vi chiediamo di modificare il modello. Infine posto che noi presenteremo un' offerta che non prevede nessuna delle assunzioni dei precedenti operatori indicati nel Capitolato, chiediamo conferma e vostra dichiarazione che in caso di aggiudicazione nei nostri confronti non ci sarà alcun obbligo di assunzione. Risposta: la domanda è arrivata oltre il termine previsto per la richiesta di chiarimenti. Si evidenzia comunque l'obbligatorietà della clausola sociale, anche nei contratti di importo inferiore alla soglia comunitaria. Si precisa che l'appalto è di servizi e non di fornitura. Conformemente a quanto previsto dalle Linee Guida n° 13 recanti "La disciplina delle clausole sociali", approvate dal Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione con delibera n° 114 del 13 febbraio 2019, e alla giurisprudenza prevalente l'applicazione della clausola sociale non comporta un indiscriminato e generalizzato dovere di assorbimento del personale utilizzato dall'impresa uscente, dovendo tale obbligo essere armonizzato con l'organizzazione aziendale prescelta dal nuovo affidatario. Il riassorbimento del personale è imponibile nella misura e nei limiti in cui sia compatibile con il fabbisogno richiesto dall'esecuzione del nuovo contratto e con la pianificazione e l'organizzazione definita dal nuovo assuntore. L'allegato 5 (modello Anac) dovrà pertanto indicare le motivazioni in base alle quali il riassorbimento del personale è incompatibile con l'organizzazione aziendale prescelta dal concorrente. E' un documento obbligatorio la cui non allegazione produce come conseguenza l'esclusione dalla gara. Il documento è stato caricato sul portale anche nel formato aperto; è pertanto possibile indicare le motivazioni in base alle quali il riassorbimento del personale è incompatibile con l'organizzazione aziendale prescelta dal concorrente.
  • Pubblicato il 20/05/2022
    risposta quesiti - In merito a quanto descritto nell'art. 4 del Capitolato "Clausola sociale" si precisa che in caso di aggiudicazione non procederemo all' assunzione di nessuno dei profili indicati in quanto la nostra forza lavoro attuale è già ampiamente in grado di soddisfare, eventualmente, gli impegni derivanti dal presente Appalto. Si richiede dunque vostra dichiarazione in merito che questo non presenti un problema ai fini di un eventuale aggiudicazione della Procedura nei nostri confronti. Nel relativo allegato, da voi previsto, e dedicato a questo Articolo dichiareremo dunque che non procederemo ad alcuna assunzione. Risposta: conformemente a quanto previsto dalle Linee Guida n° 13 recanti "La disciplina delle clausole sociali", approvate dal Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione con delibera n° 114 del 13 febbraio 2019, e alla giurisprudenza prevalente l'applicazione della clausola sociale non comporta un indiscriminato e generalizzato dovere di assorbimento del personale utilizzato dall'impresa uscente, dovendo tale obbligo essere armonizzato con l'organizzazione aziendale prescelta dal nuovo affidatario. Il riassorbimento del personale è imponibile nella misura e nei limiti in cui sia compatibile con il fabbisogno richiesto dall'esecuzione del nuovo contratto e con la pianificazione e l'organizzazione definita dal nuovo assuntore. L'allegato 5 (modello ANAC) dovrà pertanto indicare le motivazioni in base alle quali il riassorbimento del personale è incompatibile con l'organizzazione aziendale prescelta dal concorrente. E' un documento obbligatorio la cui non allegazione produce come conseguenza l'esclusione dalla gara.
  • Pubblicato il 19/05/2022
    risposta quesiti - In merito alla Procedura in corso si richiede se è ammessa la possibilità di offrire la completa sostituzione del Sistema Automatizzato di Controllo Accessi a ZTL esistente ed oggetto del Bando di Gara. Si precisa ovviamente che andremo ad offrire un prodotto omologato ai sensi del DPR 250 e secondo la normativa UNI 10772:2016. Risposta: è ammessa a condizione che il software del sistema automatizzato di controllo accessi proposto sia pienamente compatibile ed integrato con le procedure e i software in uso al Corpo di Polizia Locale attuali e futuri (come declinato nel punto 7 Criterio di aggiudicazione delle Norme di gara telematica). Il D.P.R. n° 250/1999 è l'autorizzazione all'installazione ed esercizio degli impianti per la rilevazione degli accessi dei veicoli alla ZTL. La normativa UNI 10772:2016 "......riguarda il funzionamento e caratteristiche dei sistemi telematici che acquisiscono e/o trasmettono a distanza immagini digitalizzate di veicoli basandoci sul riconoscimento automatico delle targhe dei veicoli...". Queste sono le omologazioni minime richieste.
  • Pubblicato il 18/05/2022
    risposta quesiti - All'art. 5 del Capitolato Speciale D'appalto sono elencate le ubicazioni degli impianti installati con la relativa tecnologia in uso. Poiché i varchi elencati (ed in particolare quelli dal n. 1 al n. 15) sono costituiti da apparecchiature con una tecnologia ormai desueta, si chiede di confermare la possibilità di proporre la sostituzione delle apparecchiature dei varchi esistenti con strumentazione di nuova generazione, aventi, evidentemente, caratteristiche tecniche e livelli di qualità e affidabilità migliori rispetto ai dispositivi attualmente in uso. In caso di risposta affermativa si chiede di confermare che una tale proposta sarà considerata come elemento migliorativo di offerta. Risposta: si conferma la possibilità di proporre la sostituzione delle apparecchiature dei varchi esistenti con strumentazione di nuova generazione. Gli elementi oggetto di valutazione e conseguente attribuzione di punteggio sono quelli indicati al punto 7 "Criterio di aggiudicazione" delle Norme di gara telematica.
  • Pubblicato il 18/05/2022
    risposta quesiti - All'art. 4 del Capitolato di Appalto è indicato che l'Aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'Aggiudicatario uscente, come previsto dall'articolo 50 del Codice, garantendo l'applicazione dei CCNL di settore, di cui all'art. 51 del D. Lgs. n° 81 del 15 giugno 2015; nel contempo al punto 5.2 delle norme di gara è indicato che nella busta tecnica, a pena di esclusione, dovrà, altresì, essere inserito un progetto di assorbimento (Allegato 5), che illustri le concrete modalità di applicazione della clausola sociale (numero dei lavoratori che beneficeranno della stessa e la proposta contrattuale, relativamente all'inquadramento e al trattamento economico). Il progetto non sarà oggetto di valutazione da parte della Commissione. Poiché: pur essendo un documento a pena esclusione, è indicato che il progetto di assorbimento non sarà oggetto di valutazione, è indicato che l'aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'aggiudicatario uscente è indicato come si debba tener conto della compatibilità tra i profili e le mansioni degli addetti dell'aggiudicatario uscente e quelli presenti nell'organizzazione dell'impresa subentrante, sembrerebbe che l'assorbimento del personale dell'impresa uscente non costituisca un obbligo assoluto. Si chiede pertanto di confermare se costituisca causa di esclusione dalla procedura la presentazione dell'allegato 5 da cui non risulti l'impegno ad assumere alcuno dei dipendenti dell'impresa uscente. Risposta: conformemente a quanto previsto dalle Linee Guida n° 13 recanti "La disciplina delle clausole sociali", approvate dal Consiglio dell'Autorità Nazionale Anticorruzione con delibera n° 114 del 13 febbraio 2019, l'applicazione della clausola sociale non comporta un indiscriminato e generalizzato dovere di assorbimento del personale utilizzato dall'impresa uscente, dovendo tale obbligo essere armonizzato con l'organizzazione aziendale prescelta dal nuovo affidatario. Il riassorbimento del personale è imponibile nella misura e nei limiti in cui sia compatibile con il fabbisogno richiesto dall'esecuzione del nuovo contratto e con la pianificazione e l'organizzazione definita dal nuovo assuntore. L'allegato 5 dovrà pertanto indicare le motivazioni in base alle quali il riassorbimento del personale è incompatibile con l'organizzazione aziendale prescelta dal concorrente. E' un documento obbligatorio la cui non allegazione produce come conseguenza l'esclusione dalla gara.
  • Pubblicato il 18/05/2022
    risposta quesiti - In riferimento al punto 4.4 "requisiti di capacità tecnica e professionale" a pag. 10 delle norme di gara dove viene richiesto di avere svolto per almeno un anno (12 mesi consecutivi) nel triennio 2019/2020/2021 uno o più servizi analoghi in virtù di uno o più affidamenti per un importo complessivo non inferiore a 64.000,00 a tal proposito si chiede di confermare se per soddisfare tale requisito può essere considerato idoneo aver effettuato lavori di manutenzione ordinaria di impianti di videosorveglianza, antintrusione, TVCC e controllo accessi di immobili. Risposta: si conferma che il requisito citato è soddisfatto anche con l'aver effettuato lavori di manutenzione ordinaria di impianti di videosorveglianza, antintrusione, TVCC e controllo accessi di immobili.
  • Pubblicato il 12/05/2022
    risposta quesiti - Con la presente si richiede la versione editabile della documentazione da compilare. Risposta: si allega la modulistica in formato aperto.

[ Torna all'inizio ]